S. Giuseppe Vesuviano, se denunci racket niente tasse per 3 anni

Video correlati

Informazioni sul video

Pubblicato il 05/05/12

S. Giuseppe Vesuviano (TMNews) - Chi denuncia la camorra per racket o usura non pagherà le tasse comunali per 3 anni. Accade a San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli, comune sciolto per collusioni con la camorra nel 2009. Un segnale importante che, spiega il prefetto Cinzia Guercio che guida l'amministrazione della cittadina, servirà a spronare un rientro nella legalità. "Sopratutto - dice - per colui che è usurato lo Stato è presente anche cercando di risarcirlo sotto il profilo tributario. Chiaramente non è che si può fare una denuncia e ne consegue l'esenzione dei tributi. Ci dev'essere tutta una certificazione dell'autorità giudiziaria e un comportamento del beneficiario che non abbia denunciato l'usuraio e poi pagato il pizzo". Secondo i commissari prefettizi di San Giuseppe Vesuviano, la malavita organizzata, che qui è riconducibile prevalentemente al clan Fabbrocino, è penetrata così tanto nella vita del paese da esserne divenuta quasi una parte integrante. Per questo si è reso necessario un provvedimento forte e simbolico per sradicare la logica del racket dal tessuto economico della cittadina. E a chi teme che questa scelta svuoterà le casse comunali il prefetto risponde con serenità: "Abbiamo vari introiti, non si preoccupassero i cittadini. E' più importante che le estorsioni non avvengano più".



Embed:
 




© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali