Fonsai-Unipol, Cimbri: non è un progetto monopolista

Video correlati

Informazioni sul video

Pubblicato il 30/04/12

Bologna (TMNews) - Il progetto di fusione tra Unipol e Fonsai ha subito uno stop da parte dell'Autorità per la concorrenza che teme ricadute sulla concentrazione del mercato assicurativo. Ma il gruppo bolognese non si arrende: per l'amministratore delegato, Carlo Cimbri non si può parlare di un piano monopolista.

"Non mi sembra che sia a priori una aggregazione che vada a stravolgere il mercato italiano al punto tale che non va fatta. Penso che vadano adeguate le dimensioni"

Cimbri, a margine dell'assemblea Unipol a Bologna, dice chiaramente che avevano previsto la sospensione per 45 giorni del progetto decisa dall'Autorità per la concorrenza.

"I numeri dicono che è un'operazione che deve essere doverosamente vagliata dall'Antitrust. Aspettavamo che l'antitrust avviasse formalmente questo procedimento"

Per questo l'amministratore delegato di Unipol si dice disponibile a sciogliere i nodi sollevati dall'Authority.

"Collaboreremo con l'Autorità per avere la possibilità di completare il progetto posto che non era nei nostri piani fare azioni irreversibili prima di aver ottenuto tutte le autorizzazioni".



Embed:
 




© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali