Firenze, Renzi sfida i vertici del Pd: siamo la maggioranza

Codice da incorporare:
askanews

Firenze, (TMNews) - "Caro D'Alema, caro Veltroni, cara Rosy, caro Franco Marini, in questi anni avete fatto molto per il Paese, il partito e l'Italia. Adesso anche basta". Il sindaco di Firenze Matteo Renzi chiama in causa i vertici del Partito Democratico dal palco della convention "Big Bang. Italia Obiettivo comune": l'invito a chi sta in Parlamento da 30 anni è a "fare un passo indietro". Ma la lealtà al Pd non è in discussione.

"Se ci saranno le primarie e se ci sarà qualcuno di noi nella partita una volta che avremo perso, se le perderemo, dal giorno dopo saremo alla stanga al fianco di chi ha vinto le primarie".

Renzi poi in conferenza stampa si dice convinto di avere la maggioranza nel mondo dei militanti del centrosinistra, e risponde a chi lo accusa di essere "un extraterrestre". "Noi siamo maggioranza nel Pd, io credo che nel centrosinistra siamo maggioranza. Non siamo extraterrestri, quando ho cercato di distinguere chi sta in Parlamento da 30 anni e chi sta alle feste a fare il militante da 30 anni ho cercato di dire questo".