Carceri, un terzo dei detenuti in Italia è straniero

Sono 54.072 le persone detenute nei 193 istituti penitenziari italiani. Di queste, 18.000 sono straniere e 35.000 sono nate in Italia. La maggioranza dei detenuti che hanno avuto natali nella penisola proviene dalle regioni del sud. A documentarlo è uno studio dell’Associazione Openpolis. Che spiega anche come circa 30.723 detenuti è accusato o condannato per reati contro il patrimonio, mentre la fascia d’età più colpita dalle misure limitative della libertà personale è quella compresa tra i 50 e i 59 anni.

MAROCCO E CAMPANIA SUL PODIO. Secondo i dati raccolti dall’associazione circa i 2/3 dei detenuti nelle carceri italiane è nato nel nostro paese. Di questi quasi la metà proviene dalla Campania (9.847) e dalla Sicilia (7.011). Seguono i detenuti pugliesi (3885), calabresi (3422), lombardi (2591) e laziali (2372). Migliori performance vantano Valle d’Aosta (14), Molise (70) e Trentino Alto Adige (90).

Circa un terzo della popolazione carceraria è invece costituita da detenuti stranieri. Di questi, 3.085 provengono dal Marocco, 2.825 dalla Romania, 2.485 dall’Albania e 2.009 dalla Tunisia. Seguono  quelli in arrivo dalla Nigeria (770 detenuti), dall’Egitto (658), dal Senegal (439) e dall’Algeria (406).

REATI ED ETA.’ Le fasce di età più colpite dalle misure limitative della libertà personale è quella dai 50 ai 59 anni e quella dai 35 ai 39 che registrano rispettivamente 8.394 e 8.281 detenuti. Seguono quella dai 40 ai 44, con 7.929, e dai 30 ai 34, con 7.853. I più rispettosi della legge sono i giovanissimi e gli over 70. Sono 756 i detenuti dai 18 ai 20 anni e 689 quelli ultrasettantenni.

Passando alla classifica dei reati più comuni, la medaglia d’oro va ai reati contro il patrimonio. Sono infatti 30.723 le persone ad essere state accusate o condannate per furti, rapine, frodi o danneggiamenti. Medaglia d’argento ai reati contro la persona, 21.757 detenuti hanno ucciso, leso o diffamato. Medaglia di bronzo alle violazioni al Testo Unico sugli stupefacenti che hanno portato dietro le sbarre 18.491 persone.