Quale sdegno! Ma l'opposizione pentastellata non ha inventato nulla

La protesta del M5S in aula

Eh no, così non si fa. Proprio no. Lo ha detto, con preoccupata preoccupazione, Napolitano, lo hanno sottolineato Boldrini collegata via cavo nientepopodimenoche con Giletti e Letta laggiù, negli Emirati Arabi. Riprovazione da parte di tutti, o molti, degli altri ora abbracciati per il bene del paese.

Rei di comportamenti antidemocratici, eversivi, volgari e non consoni alle istituzioni sono i pentastellati che sembra facciano uno sforzo, anzi non ne fanno, per rendersi antipatici. Almeno nella «narrazione» per usare un termine vendoliano, delle cose. Invadono le sacre aule, protestano, srotolano striscioni, si imbavagliano, qualcuna di loro si permette persino si essere spintonata e di beccarsi un democratico manrovescio. No, così non si fa. Siamo mica al bar dello sport. Giusto, manca anche il biliardo....

Solo che le gazzarre, le zuffe, le bottiglie di spumante, le urla, gli spintoni, le mortadelle, gli striscioni degni della peggior curva sud, gli insulti e persino i cappi sventolati non li hanno inventati i grillini. Casomai hanno, grossomodo, copiato. E su questo, spiace dirlo, ma non sono certo il nuovo che avanza. E allora, forse, la sacralità tuttavia dei luoghi andrebbe cercata altrove, magari dove ci sono meno indagati, tanto per dire.

Ma i pentastellati hanno anche peccato di infrazione alle regole della democrazia. A proposito di regole bisogna stabilire chi le ha infrante per primo. L'opposizione fa ostruzionismo - se ritiene - e la storia parlamentare è piena di interventi fiume. Ma se il garante delle stesse sacre regole applica una venatoria tagliola o una rivoluzionaria ghigliottina alla Camera, dove non è manco prevista, impedendo di esprimersi sul provvedimento che, con un artificio alchemico di rara finezza, regala una sporta di soldi alle banche...insomma come dice il poeta è "...forte a veder chi più si falli". Insomma, ostruzionate pure, ma con juicio.

C'è poi un pentastellato volgarotto che risponde per rime volgari a una delicata accusa di squadrismo. Caro grillino, non si fa, no, no, no. Ma anche in questo - ahinoi - arrivi tardi. Puzzi di vecchio. Molto anche. Visto che saranno qualcosa come una ventina d'anni che gli stessi, persino medesimi, apprezzamenti vengono fatti alle donne (alla Carfagna, alla Gelmini e al resto della compagine) della veltroniana parte avversa senza che nessuno si sia particolarmente risentito. Qualcuno sul tema e dintorni ci ha fatto persino dei libri dai titoli eloquenti, spettacoli teatrali e non si contano inteventi, opinioni, alati pezzi di scrittura giornalistica.


Nessun ciglio inarcato, nessun ghigno o sguardo arcigno, nessun dito puntato, nessuna sdegnata difesa. E' ora di difendere la democrazia, i luoghi sacri, le istituzioni. E' ora di dire basta con i toni elevati e irriguardosi.  Perchè solo ora?