Tornare a Itaca. Riportare nei territori d'origine le conoscenze acquisite per il futuro del Paese

di Carlo Infante

Nel web è possibile far circolare idee che altrimenti non trovano luogo. Si realizzano a basso costo e con potenzialità distributive e di contagio formidabili. E' ormai ovvio ed è entusiasmante che lo sia diventato. Una di queste idee è talmente semplice da apparire disarmante ed è proprio per questo che merita attenzione. Dopotutto l'innovazione sostanziale risiede nel rispondere a delle necessità, magari partendo da un desiderio.


E' da qui che nasce l'idea di due trentenni calabresi di Castrovillari, Valentina Dessì e Domenico Rota, emigrati a Bologna e Milano. E ora vogliono tornare. L'idea è questa. Hanno realizzato il sito iovogliotornare , lo hanno rilanciato sui social network e vogliono farne un movimento. Il progetto intende intercettare quei giovani che sono in giro per l’ Italia e all'estero, partiti per studiare, cercare lavoro, esplorare e che a un certo punto vogliono tornare nel proprio luogo d'origine. Per contribuire all'innovazione di quel territorio.


La prima fase del progetto prevede la compilazione di un form nell'homepage, per raccogliere i dati funzionali all'aggregazione per area territoriale e una profilazione che connoti le professionalità e le disponibilità nel progettare idee da condividere. Iovogliotornare vuole dare vita ad una comunità attiva che possa creare una piattaforma di intelligenza connettiva che possa elaborare proposte strutturate rivolte alle amministrazioni locali dei territori dove tornare. Il dato interessante è che c'è una generazione che desidera tradurre nella dimensione locale dei luoghi d'appartenenza il globale di conoscenze e competenze acquisite in percorsi formativi che li hanno emancipati e che a loro volta possono emancipare i territori dove tornare. Perchè sia possibile attuare il futuro di non Paese che non sa crescere.


Nel manifesto pubblicato sul web si coglie una vena di amarezza coniugata però ad una buona determinazione che punta alla svolta: “forse chi ha idee spaventa. Sì, in Italia spaventa. Poter dire la propria, è invece un valore, è una forza da cui partire. La crescita di un territorio si fa dalla somma di idee nuove, fresche, idee di persone che sanno guardare il mondo e lo sanno analizzare. Si, dobbiamo essere disposti a giocarcela, magari solo provare a graffiare questa macchina immobile che ci vuole ricchezza di altre terre e non della nostra.” Vogliono tornare a casa, come Ulisse, così come risuona nella citazione di Kostantin Kavafis che campeggia sull'home page: "Tienila sempre in mente, Itaca. La tua meta è approdarvi."

03 aprile 2012
 
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
  

Segui Tiscali su:

© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali