"Parto in vacanza nello spazio", nel 2021 aprirà il primo hotel orbitale

La struttura metterà a disposizione posti letto per 4 turisti che potranno beneficiare di “camere con vista” sulla Terra

'Parto in vacanza nello spazio', nel 2021 aprirà il primo hotel orbitale
di R.Z.

Se le classiche vacanze sono per voi una monotonia mortale l’annuncio fatto dalla Orion Span, società con sede a Houston, potrebbe destare la vostra curiosità. L’azienda, infatti, ha annunciato di essere in procinto di aprire il primo hotel spaziale. La struttura, ribattezzata Aurora Station, altro non è che un modulo spaziale in grado di ospitare quattro turisti e due membri dell'equipaggio per un soggiorno di 12 giorni a 320 chilometri dalla Terra. Per preparare i bagagli c’è ancora tempo, ma gli interessati possono già prenotarsi, effettuando online deposito di 80 mila dollari. L’hotel, lungo 10 metri e dal diametro di 4,2, aprirà entro il 2021. Costo della vacanza 9,5 milioni di dollari a testa, ossia circa 791,666 dollari a notte. "Vogliamo portare la gente nello spazio - ha spiegato il fondatore della compagnia, Frank Bunger - perché è la frontiera finale della nostra civiltà".

Ma andare in vacanza nello spazio non è la stessa cosa di partire per un viaggio in montagna. I turisti devono affrontare un duro addestramento. Al momento il corso dura 24 mesi ma la Orion Span punta a ridurre tale periodo ad un più sostenibile percorso formativo della durata massima di soli tre mesi. Ai turisti saranno fornite nozioni basilari su volo spaziale, meccanica orbitale e vita in ambienti pressurizzati. La società assicura che i viaggiatori "godranno l'euforia della gravità zero, ammireranno le aurore polari dalle tante “camere con vista” dell'hotel spaziale e potranno anche vedere e fotografare la propria città. Previsti inoltre esperimenti a bordo per coltivare piante in orbita, sperimentare la realtà virtuale con il ponte a ologrammi di Star Trek e salutare famiglia e amici in live stream grazie a un accesso internet wireless ad alta velocità.