Spazio, ExoMars: il Tgo inizia l'analisi dell'atmosfera di Marte

Codice da incorporare:
di Askanews

Milano (askanews) - Il Trace Gas Orbiter, la sonda madre della missione Esa Exomars, lanciata il 14 marzo 2016 e attualmente in orbita intorno a Marte, ha completato le operazioni di aerobraking per frenare la sua velocità grazie all'attrito della pur tenue atmosfera marziana e di riposizionamento a poche centinaia di Km dalla superficie del pianeta rosso ed è finalmente pronto a studiare i gas presenti nell'atmosfera alla ricerca di possibili tracce di attività biologica, presente o passata.Obiettivo principale del Tgo è fare un "inventario" dei gas presenti nell'atmosfera marziana, in particolare di quelli che costituiscono meno dell 1% del suo volume totale. In particolare l orbiter, cercherà metano, il principale componente dei giacimenti di gas idrocarburi presenti in natura, rilevato anche durante attività vulcaniche e idrotermali.Gli scienziati ritengono che il metano su Marte abbia una vita piuttosto breve di circa 400 anni; quindi se ExoMars riuscisse a rilevarlo, si tratterebbe di gas rilasciato in tempi piuttosto recenti. Gli strumenti che permetteranno al Trace Gas Orbiter di completare la fase scientifica sono 4, di cui due: la camera ad alta risoluzione Cassis e lo spettrometro Nomad, a forte partecipazione italiana, attraverso il coinvolgimento dell'Asi, l'Agenzia spaziale italiana e l'azienda aerospaziale Thales Alenia Space del gruppo Leonardo-Finmeccanica.