Realizzata la prima “istantanea” di una supernova: scattata 3 ore dopo l'esplosione

I dati sono stati analizzati sotto la guida del professor Ofer Yaron, dell'istituto israeliano Weizmann, e pubblicati su Nature Physics

Realizzata la prima “istantanea” di una supernova: scattata 3 ore dopo l'esplosione
Redazione Tiscali

Scattata la prima 'istantanea' di una supernova, le violentissime esplosioni che avvengono al termine della vita delle grandi stelle. Le immagini sono state scattate appena 3 ore dopo l'esplosione e i dati analizzati sotto la guida di Ofer Yaron, dell'istituto israeliano Weizmann, e pubblicati su Nature Physics, possono aiutare a capire gli ultimi momenti della vita delle stelle.

L'istantanea

La stragrande maggioranza delle grandi stelle, di almeno una decina di volte il nostro Sole, concludono la loro vita con una gigantesca esplosione, capace di rilasciare in poco tempo la stessa quantità di energia emessa dal Sole in miliardi di anni. Per questo sono eventi facili da vedere con i nostri telescopi, anche quando avvengono in galassie molto lontane, ma normalmente passano giorni dall'inizio dell'esplosione prima di riuscirla a identificare e studiare. Ma grazie al progetto di osservazione Intermediate Palomar Transient Factory, la rete internazionale di ricercatori è riuscita a riconoscere immediatamente il primo 'lampo' della supernova e puntare i telescopi per studiare l'evento. La supernova è stata individuata all'interno della piccola galassia Ngc 7610 e a provocarla è stato il collasso interno della stella, e la successiva esplosione.

Informazioni preziose

I dati rilevati indicano che prima di esplodere la stella fosse una cosiddetta supergigante rossa e che nei suoi ultimi giorni di vita la stella aveva rapidamente espulso una gran quantità di materiali. Le osservazioni a tempo di record di questa supernova potranno dare informazioni completamente nuove per capire ciò che avviene prima e durante queste violentissime esplosioni molto comuni in tutto l'universo.

Riferimenti