La mini-auto volante monoposto "Flyer" è pronta per il decollo

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, (askanews) - Una via di mezzo fra un'utilitaria, un drone e un canadair: "Flyer", la nuova "auto volante" monoposto made in Usa è ormai vicina al decollo, con i potenziali acquirenti che possono prenotare i loro test di volo e il loro esemplare.Si tratta di un progetto finanziato dal co-fondatore di Google Larry Page attraverso la start-up Kitty Hawk: il nuovo apparecchio, dotato di 10 piccole eliche verticali e due galleggianti, in realtà è in grado soltanto di planare a una velocità massima di 32 chilometri l'ora e a non più di tre metri d'altezza, ed è pensato per un uso ricreativo essenzialmente sull'acqua o in zone scarsamente abitate. A differenza di quanto avviene per altri mini-velivoli, negli Stati Uniti non sarà necessario un brevetto di volo per guidare il "Flyer".Unico inconveniente, almeno per adesso, sarà il rumore: come per le moto d'acqua infatti, si tratterà di un divertimento a suon di decibel. A 15 metri di distanza, secondo Kitty Hawk, l'effetto dovrebbe essere simile a quello di un tagliaerba a motore.