Juno: risultati Italia frutto sinergia Asi, industria, ricerca

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, 9 nov. (askanews) - "L'Italia partecipa alla missione Juno con due esperimenti sotto il coordinamento e il supporto dell'Agenzia spaziale italiana: la camera in infrarossi e spettrometro JIRAM, che ha il compito di studiare atmosfera e aurore del pianeta gigante, realizzato da Leonardo, sotto la responsabilità scientifica di Inaf-Iaps, e l'esperimento di radioscienza KaT, realizzato da Thales Alenia Space, sotto la responsabilità scientifica dell'Università Sapienza di Roma. KaT ha come compito principale lo studio del campo gravitazionale di Giove".A ricordare il ruolo che l'Italia gioca nella missione della Nasa Juno, lanciata nel 2011 con destinazione Giove dove è arrivata l'anno scorso, è Christina Plainaki, Planetary and Solar System Scientist di Asi, in occasione del seminario "Missione Juno a Giove: un anno di osservazioni con il Jovian Infrared Auroral Mapper (Jiram)" svoltosi nella sede dell'Agenzia spaziale italiana. Evento organizzato per presentare le osservazioni più significative condotte con lo strumento Jiram in particolare nelle regioni polari del pianeta, che hanno dato finora grandi soddisfazioni."I risultati raggiunti finora dai due esperimenti italiani - ha sottolineato - sono il risultato di una sinergia efficientissima tra l'Agenzia spaziale italiana, l'industria italiana, gli enti pubblici di ricerca e le università".