In un metallo arrivato dallo spazio la potenziale cura contro il cancro

La sostanza è una miscela di iridio e materiali organici contenuti nell’asteroide responsabile dell'estinzione di massa del Cretaceo, avvenuta circa 66 milioni di anni fa

In un metallo arrivato dallo spazio la potenziale cura contro il cancro
di R.Z.

Un team di ricercatori delle Università di Warwick (Regno Unito) e Sun Yat-sen (Cina) sostiene di aver scoperto un farmaco in grado di distruggere il cancro. La sostanza, evidenziano gli scienziati sulle pagine della rivista scientifica EurekAlert, è stata trasportata sulla Terra 66 milioni di anni fa. Il potente composto si trovava infatti sull’asteroide killer che provocò l’estinzione dei dinosauri nel Cretaceo-Paleocene.

Si tratta di una miscela di iridio e materiali organici

Gli esperimenti, condotti dal team internazionale, hanno dimostrato che l'ossigeno monoatomico, che si forma nelle cellule tumorali a seguito della penetrazione dell'iridio, le distrugge senza causare danni ai tessuti sani. "La miscela - scrivono i ricercatori sulle pagine di EurekAlert - è penetrata in tutti gli strati del tumore maligno e l'ha distrutto, cosa che dimostra le prospettive di questo tipo di cura”. "L'iridio è arrivato sulla Terra con l'asteroide di 66 milioni di anni fa - commenta il professor Peter Sadler dell'università di Warwick, uno dei ricercatori impegnati nella ricerca - ora è il momento di trovare un'applicazione medica".

Presto prenderà il via la sperimentazionesull'uomo

L'attivazione e l'immissione della sostanza negli organi interessati dalle neoplasie, fanno sapere i medici, sono stati possibili grazie ad un sistema laser speciale. L’equipe dei ricercatori, che ha sviluppato un primo farmaco, confida nel riuscire a dare il via alla sperimentazione già nei prossimi mesi.

Riferimenti