Anche Israele pronta a conquistare la Luna: “Allunaggio il prossimo 13 febbraio”

Il veicolo spaziale dello Stato ebraico sarà lanciato nello spazio a dicembre

Anche Israele pronta a conquistare la Luna: “Allunaggio il prossimo 13 febbraio”
TiscaliNews

Il primo veicolo spaziale israeliano sarà lanciato nello spazio verso la luna a dicembre. Ad annunciarlo è l’organizzazione israeliana che si occupa del progetto destinato a rafforzare le ambizioni extraterrestri e di alta tecnologia dello Stato ebraico. La navicella spaziale senza equipaggio, a forma di baccello e del peso di circa 585 chilogrammi al momento del lancio, atterrerà sulla Luna il 13 febbraio 2019 se tutto andrà secondo i piani, come hanno detto ai giornalisti gli organizzatori del team israeliano della SpaceIL. Il veicolo sarà lanciato da un razzo dell’azienda spaziale dell’imprenditore americano Elon Musk e la sua missione includerà la ricerca sul campo magnetico della luna. Il suo primo compito sarà tuttavia quello di piantare una bandiera israeliana sulla luna, come hanno detto gli organizzatori.

Progetto mostrerà la strada per il resto del mondo

Il progetto è iniziato come parte del Google Lunar XPrize, che aveva offerto 30 milioni di dollari in premi per incoraggiare gli scienziati e gli imprenditori a realizzare missioni lunari relativamente economiche. Una squadra israeliana che in seguito divenne nota come SpaceIL decise di unirsi al progetto in collaborazione con Israel Aerospace Industries. Il premio Google è scaduto a marzo senza che un vincitore abbia raggiunto la luna, ma il team israeliano ha promesso di andare avanti. L’iniziativa privata dovrebbe costare complessivamente circa 95 milioni di dollari, ampiamente sostenuta dal miliardario israeliano Morris Kahn. “Mostrerà la strada per il resto del mondo” per inviare un veicolo spaziale sulla Luna ad un costo ragionevole, ha detto Ofer Doron dello IAI.