Ali colorate e corpi iridescenti, ecco l’identikit degli insetti giurassici

La scoperta di un team di ricercatori britannici

Ali colorate e corpi iridescenti, ecco l’identikit degli insetti giurassici
Redazione Tiscali

Colori metallici e disegni optical. Un team di ricercatori dell'Università britannica di Exeter ha svelato quello che dovrebbe esser l’aspetto degli insetti della preistoria, vissuti 200 milioni di anni fa. Gli scienziati, coordinati dal dottor Tim Starkey, hanno trovato le prove in una serie di fossili mesozoici provenienti dalla costa giurassica, che si trovava poco distante dall’attuale Exeter. Usando dei potenti microscopi elettronici, il team ha trovato delle microscopiche creste e dei solchi nelle scaglie delle ali degli insetti. Queste, simili a quelle oggi osservabili nelle tarme, celavano delle piccole strutture fotoniche che avrebbero prodotto un caratteristico color bronzo metallico nelle ali degli insetti.

Insetti colorati già nel Giurassico

Stando a quanto spiegato dai ricercatori, che hanno visto i risultati del proprio studio pubblicati sulle pagine della rivista Science Advances, la gamma dei colori sviluppati dalle piccole creature preistoriche era assai vasta. Vi erano insetti iridescenti e altri caratterizzati da colori metallici. "I colori strutturali esibiti da farfalle e falene - ha commentato Starkey, facente parte del dipartimento di Fisica e Astronomia della facoltà di Exeter - sono da sempre uno dei misteri del passato. Lo studio ci consentirà di sviluppare tecnologie ottiche ispirate alla natura".

L'identikit ottenuto grazie ad antiche scaglie alari

Sorpreso dei risultati ottenuti anche i co-autori dello studio, i paleontologi Maria McNamara e Luke McDonald dell'UCC, in Irlanda. “Non ci aspettavamo di trovare scaglie alari così bene conservate - ha osservato McNamara - per non parlare delle strutture microscopiche che producono il colore. Questo ci dice che il colore è stato forza trainante per plasmare l'evoluzione delle ali anche nei primissimi antenati di farfalle e tarme".

Riferimenti