Tecnologia e industria 4.0, promosso il centro di competenza

Obiettivo lo sviluppo della ricerca e il trasferimento in materia di Social network, Mobile platforms & apps, Advanced analytics and big data e altro ancora.

Tecnologia e industria 4.0, promosso il centro di competenza
di digital Media   -   Facebook

Venezia 11.06.2018 (Digital Media) - Il Competence center del Veneto, il centro di competenza ad alta specializzazione tecnologica promosso dagli atenei del Nordest, capofila l’università di Padova, è stato promosso a pieni voti. Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato la graduatoria che assegna 7,5 milioni di euro al progetto di rete triveneto, nell’ambito dei finanziamenti del piano Industria 4.0.

“Lusinghiero risultato ottenuto dal Centro di competenza del Nordest – plaude l’assessore regionale al lavoro, alla formazione e alla ricerca universitaria, Elena Donazzan -. Costituito sotto forma di partenariato pubblico-privato tra l’Università degli studi di Padova e altri 9 enti di ricerca pubblici (le università di Padova, Venezia, Verona, Trento, Bolzano, Trieste e Udine, la Fondazione Bruno Kessler di Trento e l’Infn di Legnaro), ha raggiunto, con il suo lavoro e l’altissimo livello progettuale, le prime posizioni della graduatoria ministeriale”.

Il Competence center del Nordest si è posizionato, infatti, al quinto posto nella graduatoria del piano Industria 4.0 del Ministero per lo Sviluppo economico, immediatamente alle spalle dei politecnici di Milano Torino, dell’Alma Mater di Bologna e della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa.

Denominato SMACT, acronimo che fa sintesi delle sue specializzazioni, il Centro di competenza nordestino svilupperà ricerca e trasferimento tecnologico in materia di Social network, Mobile platforms &apps, Advanced analytics and big data, Cloud e Internet of things, in partnership con le maggiori aziende del territorio.

“Grazie a questo risultato – sottolinea l’assessore - sarà possibile organizzare e finanziare attività di promozione e realizzazione di progetti di ricerca applicata e sviluppo sperimentale, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese; rafforzare e diffondere competenze e alta formazione sulle tecnologie avanzate, anche attraverso l’applicazione delle tecnologie Industria 4.0 in linee produttive dimostrative. Il Competence center sarà volano per il trasferimento tecnologico alle imprese, oltre che polo di coordinamento con gli altri centri di competenza attivati a livello nazionale ed europeo”.

“L’ammissione ai finanziamenti di Industria 4.0 – conclude – è un risultato importante, una conquista che arricchisce il territorio, lo aiuta a innovarsi e a ripensare il modo di intendere l’impresa del futuro nel nostro Veneto. Da rappresentante del governo regionale, che ha seguito e tifato per la candidatura del ‘politecnico’ del Nordest, non posso che essere orgogliosa dell’importante risultato conseguito, augurando allo SMACT di sviluppare al meglio i percorsi progettuali e assicurando il sostegno pieno e fattivo della Regione Veneto”.

Abbiamo parlato di:

Regione Veneto Website

Elena Donazzan Website