Giornata acqua: Abbanoa punta su qualità

Giornata acqua: Abbanoa punta su qualità
di ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 20 MAR - Nella giornata mondiale dell'acqua che si celebrerà il 22 marzo, Abbanoa punta tutto sulla qualità: intesa non solo come proprietà e caratteristiche della risorsa idrica, ma anche come servizi attesi dal cliente. Sul primo tema si rinnova l'appuntamento con "Impianti Aperti", in collaborazione con Legambiente: le scolaresche potranno visitare gli impianti di Simbirizzi e San Michele a Cagliari, Truncu Reale a Sassari, Jenna Ferru a Mamoiada e Silì ad Oristano. Riguardo ai servizi Abbanoa punta a migliorare il rapporto con il cittadino-cliente e quest'anno, il 31 marzo, il gestore dovrà dimostrare di avere adeguati tempi di attesa e di risposta agli sportelli e al call center. "Stiamo parlando di un rapporto a km zero con il cliente - ha detto l'amministratore unico Alessandro Ramazzotti - Praticamente tutte le attività si possono fare al telefono o con la mail e in tutta la Sardegna si può accedere al sevizio in modo facile e superando le barriere fisiche dettate dall'olografia del territorio o dalle distanze. Abbiamo ereditato reti e impianti dalle gestioni precedenti, con un'età media molto alta e a volte esausti - ha aggiunto, riportando il discorso sul tema della qualità della risorsa - investiremo nei prossimi anni oltre 100 milioni di euro tra depurazione e potabilizzazione". Nell'Isola il gestore nel 2016 ha depurato 150 milioni di metri cubi d'acqua, verificando oltre 221mila parametri nelle acque potabili. "La Sardegna è una regione complessa per gestire - ha ricordato il direttore Sandro Murtas - 24mila km quadrati e una bassa densità di popolazione residente, siamo secondi solo ad Enel per numero di invasi. Sulla qualità nei servizi il 2017 è l'anno della rivoluzione digitale che significa servizi accessibili e fruibili ed investimenti in tecnologia". Per la Giornata mondiale dell'acqua oltre agli impianti aperti è previsto un pomeriggio per i più piccoli, sabato 25 in piazza Yenne a Cagliari e una visita a Corongiu (Sinnai) domenica 26 marzo. Sono circa 800, invece, i bambini delle scuole, che hanno partecipato ai progetti sull'acqua come bene comune portati avanti da Legambiente a Cagliari, Sassari, Nuoro ed Oristano. (ANSA).