Nebbiolo Noblesse, uva Barolo è spumante

Nebbiolo Noblesse, uva Barolo è spumante
di ANSA

(ANSA) - TORINO, 14 GIU - Bollicine di spumanti a base di Nebbiolo, il vitigno noto soprattutto perché dà origine a grandi rossi (Barolo, Barbaresco, Roero, Gattinara e Carema). Il 26 giugno va in scena nel palazzo della Banca d'Alba, 'Nebbiolo Noblesse': in degustazione la 'variante' del nebbiolo spumantizzato da 20 produttori di Piemonte e Valle d'Aosta, dalle Langhe a Gattinara, nel nord della regione, da Acqui Terme (Alessandria ad Arnad (Aosta). "In Piemonte - hanno spiegato, alla presentazione della manifestazione - i produttori di Nebbiolo Noblesse - il nebbiolo veniva spumantizzato già nell'800, noi continuiamo una lunga tradizione e, soprattutto, a credere e a scommettere in un nostro nobile vitigno autoctono". Il primo documento del nebbiolo spumantizzato risale al 1787, in un resoconto - hanno spiegato gli organizzatori della giornata - sulla visita a Torino del presidente americano Thomas Jefferson. Oggi la produzione di bollicine di Nebbiolo è di circa 200 mila bottiglie.