Confesercenti,in Piemonte -4mila imprese

Confesercenti,in Piemonte -4mila imprese
di ANSA

(ANSA) - TORINO, 19 GIU - Con la crisi dal 2007 in Piemonte sono sparite più di 4.000 imprese del commercio, la metà a Torino. Il 25% è del settore abbigliamento che si conferma come il 'grande ammalato' del settore, mentre diminuiscono i banchi sui mercati (a Torino città sono scesi sotto la 'soglia psicologica' dei 4.000) e gli agenti di commercio. Vanno male librerie, tabaccherie, edicole, mentre aumentano le attività alimentari sia i negozi, sia bar, ristoranti e pizzerie. È il quadro delineato da Confesercenti in occasione dell'assemblea nazionale che si è svolta contemporaneamente in quattro sedi collegate in diretta video: Torino dal Museo dell'Automobile, Roma, L'Aquila e Palermo. A rappresentare Torino il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, assente la sindaca Chiara Appendino per la giornata di lutto cittadino.