Il Progetto Tablet approda alla Questura pentra

L’applicazione del sistema “Mercurio” verrà utilizzata dagli operatori di volante

Il Progetto Tablet approda alla Questura pentra
di Digital Media   -   Facebook

Isernia 11.07.2018 (Digital Media) - Come in molte altre Questure di tutto il territorio nazionale, anche la sede pentra potrà ora avvalersi dell’applicazione del sistema Mercurio, grazie ad una partnership con un azienda isernina che si occupa di sistemi elettrici e connessioni wireless che ha dotato l’ UPG e SP di 5 Tablet 10 di ultima generazione, con connessione 4g, che verranno utilizzati dagli operatori di volante.

Sarà così possibile la velocizzazione delle procedure di controllo e uno snellimento delle operazioni di interrogazione in banca dati delle Forze di Polizia, tutto a benefìcio del cittadino fermato che vedrà ridursi i tempi di attesa per ogni controllo.

Inoltre sarà consentito effettuare più interrogazioni contestuali mantenendo sempre liberi i canali di comunicazione via radio con l'operatore del 113 presente in Sala Operativa.

La dotazione rappresenta un'anticipazione di un sistema molto più complesso e completo che si chiama appunto Mercurio, di cui tutte le volanti dovranno disporre entro la fine del 2018 e l’inizio del 2019. Inizialmente sarà in via sperimentale per le auto di servizio dei vari Reparti Prevenzione Crimine e per le volanti di alcune città pilota come Napoli, Roma e Milano.
La strumentazione è costituita da un tablet ed una telecamera. Prevede il cablaggio di ogni singola auto a un costo di 5.000,00 euro per ogni vettura in servizio di controllo del territorio.

Con il progetto Tablet, presentato alla Questura di Isernia, oltre all'esborso iniziale da parte della ditta isernina non ci saranno altri costi né oneri a carico dell’Amministrazione se non quelli corrispondenti al lavoro e alla buona volontà di tutti i soggetti coinvolti, dai tecnici del Ministero, ai colleghi della Sala Operativa e in particolare al personale delle Volanti, che ha fortemente voluto realizzare questo ambizioso progetto. Lo stesso potrà inoltre avvalersi di un ulteriore sistema per poter migliorare la infaticabile opera che tutti i giorni il personale preposto svolge mettendosi al servizio del bene pubblico e della sicurezza di tutti i cittadini di questa Provincia.

Concretamente, ogni qualvolta la volante uscirà dalla Questura, per iniziare il turno di servizio, verrà associato il tablet alla centrale operativa. In tal modo l'operatore conoscerà puntualmente dove si trova l'apparecchiatura e quindi anche la volante.

Il tablet presenta delle funzionalità ridotte rispetto a quelle normali, non si può navigare in internet. Molte funzioni sono bloccate onde evitare possibili cause di distrazione agli operatori in servizio, ma ben presto potrà essere utilizzato per fare riprese video, fotografie, file audio e altro (sempre nel rispetto della privacy e per soli fini di Polizia).

Presenta diverse applicazioni "personalizzate" da parte del Servizio Controllo del territorio del Ministero, in particolare la possibilità, per l’operatore, di accedere immediatamente alla banca dati delle Forze di Polizia, della Motorizzazione, per ciò che concerne il controllo dei veicoli e delle relative targhe, nonché alla banca dati ANIA per la copertura assicurativa dei veicoli, in più, permette agli operatori di inviare e ricevere messaggi di testo con la locale Sala Operativa. Infine condividere, anche grazie all’applicazione YOUPOL, le informazioni con gli equipaggi dell’ UPG e SP presenti sul territorio in tempo reale. Tale tecnologia è implementabile in qualsiasi momento.

Abbiamo parlato di:

Questura di Isernia Website