Picchia barista,madre paga perché smetta

Picchia barista,madre paga perché smetta
di ANSA

(ANSA) - IMPERIA, 13 GIU - Un aiuto cuoco imperiese di 37 anni, dipendente di un bar-ristorante di Imperia, ha picchiato a sangue il suo titolare, un brasiliano di 28 anni, perché non voleva concedergli un aumento. Ha smesso di picchiare solo quando la madre della vittima gli ha allungato una banconota da 100 euro. E' successo nella tarda serata di ieri. L'uomo è stato successivamente denunciato per estorsione e lesioni personali. E' stata la madre del titolare del bar a chiamare le forze dell'ordine: quando gli agenti sono arrivati hanno trovato il brasiliano con il volto ricoperto di sangue e una ferita allo zigomo. Portato in ospedale il ventottenne è stato medicato e dimesso con prognosi di 21 giorni, mentre la madre è stata curata per uno stato d'ansia reattivo e se la caverà con sette giorni.