La scelta sostenibile del Ristorante Cambiamenti: menù stagionali e in sintonia con la natura

I piatti proposti da Federico Silvi e Federico Cucchiarelli sono creati con prodotti di aziende locali rigorosamente green: il felice matrimonio tra genuinità e qualità

Il titolare Federico Silvi e lo chef Federico Cucchiarelli nel loro ristorante Cambiamenti a Roma
di digital Media   -   Facebook

La filosofia green del ristorante Cambiamenti

Cambiamenti è il nome del ristorante romano creato e gestito da Federico Silvi, titolare, con lo chef Federico Cucchiarelli, 25 anni entrambi.

Cambiamenti perché le preparazioni culinarie proposte conservano la genuinità dei prodotti semplici e gustosi provenienti dalle aziende agricole locali. Quelle che non coltivano o allevano intensivamente.

In sintonia con la natura è il loro motto e lo ritroviamo nel menù di dodici piatti che cambia a seconda della stagione.

Le produzioni agricole variano in ogni stagione, e si usa solo verdura del periodo per preparare quei piatti semplici, non troppo elaborati che diano risalto alla qualità del prodotto senza modificarne le proprietà organolettiche. Come il nuovo Menù di Primavera concepito anche per vegetariani e vegani.

“La nostra è una filosofia che mira a salvaguardare le piccole aziende agricole che rischiano di scomparire per via del processo di ‘industrializzazione’ del cibo – spiega Federico Silvi, illustrando i criteri di scelta dei prodotti usati per le loro preparazioni. - I cibi che serviamo nel ristorante sono esclusivamente italiani, non prendiamo nulla dall’estero, e per quanto riguarda la carne ci serviamo solo da aziende che hanno produzioni con animali al pascolo, allo stato brado”.

Piatti di pesce: rispetto per l'ecosistema mare

Anche per la preparazione dei piatti a base di pesce l'impegno dei due titolari è nella direzione di “un lavoro assiduo fatto di continua ricerca e di continuo interfacciarsi con pescatori coerenti con la nostra filosofia: prassi di pesca che non depaupera i fondali, escludendo esemplari al di sotto di una certa taglia, rispettando la stagionalità e i ritmi biologici del mare, consentendo ai pesci di riprodursi e svilupparsi fino a raggiungere la maturità.

E' utopistico pensare al mare come a una risorsa infinita ed è altrettanto utopistico pensare di sfruttarne le potenzialità senza occuparsi del rinvigorimento della sua flora e fauna, inseguendo il desiderio di consumare una determinata specie ittica (senza curarsi della stagionalità), perché attratti dal gusto, dalla moda o perché ideale per la realizzazione di una ricetta”.

Tutelare gli alimenti, non distruggerli

Scelte coraggiose quelle di Federico Silvi e Federico Cucchiarelli, sicuramente da apprezzare e premiare. Il loro pensiero punta al rispetto del cliente, alla salvaguardia delle piccole aziende agricole, alla riscoperta di varietà agricole che stanno scomparendo.

Filosofia che i due hanno “materializzato” in Italia, dopo aver lavorato a Londra, Los Angeles e in Portogallo al fianco di chef importanti.

“L’Italia è la culla della dieta mediterranea, ed è l’unico luogo in cui il nostro pensiero potesse trovare naturale espressione ed applicazione, secondo il nostro credo: da Cambiamenti l'obiettivo quotidiano è tutelare gli alimenti, e non stravolgerli”.

Ed ecco il Menù di Primavera…

Gli antipasti: Piselli, fragola, cipolla rossa e dragoncello; oppure Wafer salato con asparagi, yogurt e aneto; Gamberi rosa con rabarbaro, melissa e mandorle.
Primi piatti: Ravioli caprino e zucchine; Spaghettoni, cozze e agretti; Risotto, erba aglina, carota e peperoncino di Caienna.
Secondi: Tacchino, patate, santoreggia e aceto balsamico bianco; Uovo d’oca; Sciabola, finocchio, cerfoglio e liquirizia.
Desserts: Fragole, cioccolato e rosmarino; Miele e kiwi; Sorbetto di mandorle.
Il tutto accompagnato da una selezione di pane fatto in casa.

La Scheda
Cambiamenti restaurant
Viale Furio Camillo, 66-68 00181 Roma
INFO & CONTATTI
Tel. 06/94364967 Cel. 3427000732
ORARI DI APERTURA
Da martedi' a sabato dalle 17:30 alle 23:00
GIORNO DI CHIUSURA
Lunedi'