SA.MO. il Centro che aiuta a affrontare le patologie invalidanti con tecniche multidisciplinari

Nel poliambulatorio presenti tutte le specialistiche: cardiologia, ginecologia, dermatologia, oculistica, otorinolaringoiatria. Non manca la medicina estetica.

Il professor Riccardo Rinaldi e il suo staff.
di Digital Media   -   Facebook

E' dagli anni ottanta che il Centro Terapia del dolore di Roma, diretto dal professor Riccardo Rinaldi, medico chirurgo, agopuntore ed esperto in terapia del dolore, offre le sue prestazioni. Inizialmente esse consistevano soprattutto nell’utilizzo dell’agopuntura, che faceva i suoi esordi in Italia e che Rinaldi aveva avuto modo di approfondire in Francia da noti maestri come Boussy, Dagnaud e Bisko. Successivamente, l’incontro con il neurofisiologo J.C. Willer lo spinse a dedicarsi ad altre tecniche antalgiche e a capire i meccanismi di azione dell’agopuntura.

La struttura propone efficaci trattamenti per combattere le maggiori patologie che compromettono, con il dolore cronico, la vita quotidiana dei pazienti. Il sintomo dolore, infatti, è altamente invalidante e di solito con la sua rimozione scompare la malattia dal quale scaturisce.

La Terapia del Dolore si avvale di numerose tecniche e rappresenta uno di quei settori della Medicina in cui, negli ultimi anni, si sono osservati i più importanti progressi, grazie all’introduzione sul mercato di farmaci e di metodiche sempre più raffinate. Principio fondamentale da seguire è senza dubbio la multidisciplinarità sia delle metodiche che dell’approccio al paziente.

Medici specialisti

Al fianco del professor Rinaldi, il cofondatore del Centro, il dottor Stefano Meloncelli, medico chirurgo, specialista in anestesia e terapia del dolore, in agopuntura e in tecniche mininvasive e la dottoressa Maria Rosciano, impegnata nella scrambler therapy, una tecnologia all’avanguardia per combattere il dolore neuropatico e oncologico. A questi si aggiunge il professor Giustino Varrassi, algologo di fama internazionale che svolge attività di consulenza e ricerca presso il poliambulatiorio che è anche sede dell "Associazione italiana studio del dolore". Collaborano con il centro , infine, reumatologi, ortopedici, neurochirurghi e fisioterapisti, tutti impegnati nella medicina del dolore.

Patologie trattate

Il Centro Terapia del dolore garantisce interventi con metodiche mini-invasive come l’agopuntura antalgica, la mesoterapia antalgica, l’infiltrazione dei punti trigger fino ad arrivare a tecniche più invasive come il posizionamento di cateteri peridurali, peri-neurali, l’esecuzione di blocchi antalgici e l’utilizzo di metodiche ultra-specialistiche come la radiofrequenza pulsata, la periduroscopia, la stimolazione midollare.

Le patologie trattate sono rachialgie, nevralgie cervicalgia, cervico-brachialgia, cefalea muscolo-tensiva, dorsalgia, lombalgia, lombo-sciatalgia, ernia discale, dolore alla spalla, fascite plantare, sindrome del tunnel carpale, epicondilite, epitrocleite, dolore neuropatico, sindrome da arto fantasma, dolore miofasciale, sindromi dolorose su base vascolare, dolore nel paziente diabetico, dolore centrale, dolori muscolo scheletrici e sindrome da fallito intervento chirurgico al rachide.

Estetica medica Samo

All'interno della struttura, oltre il Centro di Terapia del dolore, è presente pure un'area dedicata alla estetica medica Samo. L'attività abbraccia specialità mediche anche nel rispetto della tradizione omeopatica. Vengono utilizzati medicamenti delle migliori industrie farmaceutiche del settore, abbinati ad apparecchiature tecnologiche avanzate. Il centro Samo si occupa essenzialmente di risolvere problemi legati all’invecchiamento e a inestetismi costituzionali. In particolare, nel trattamento della cellulite, l’inestetismo più diffuso, si eseguono diagnosi e inquadramento con esame ecografico e termografico, oltre a una strategia terapeutica integrata. A fronte di adiposità localizzata si attuano inquadramento biotipogenetico e analisi antropometrica. Si eseguono trattamenti asia per il viso che per il corpo tra questi la radiofrequenza maggiormente utilizzata nel voler ottenere un effetto litigante, la cavitazione per le adiposità localizzate, oltre alla biomesioterapia: metodica ormai consolidata, la carbossiterapia molto utilizzata per il trattamento della cellulite, così come viene raccomandata dalla medicina estetica brasiliana: spazio inoltre a interventi di filler con acido ianulorico, di botulino per le rughe del viso e a trattamenti di biorivitalizzazione e l’intralicolisi per l'eliminazione del grasso.

La Scheda
Estetica medica SA.MO - Centro terapia del dolore
Via Tacito, 7 · Roma (RM)
INFO & CONTATTI
Tel. 06 36006167