Pensionato ucciso, confermati ergastoli

Pensionato ucciso, confermati ergastoli
di ANSA

(ANSA) - BOLOGNA, 11 GEN - La Corte di assise di appello di Bologna ha condannato all'ergastolo con isolamento diurno Constantin Fiti e Patrik Ruszo, i due giovani di 21 e 25 anni imputati per l'omicidio del pensionato Pier Luigi Tartari, avvenuto nel settembre 2015 a Ferrara, dopo una rapina nella sua casa di Aguscello. Dopo poco più di tre ore di camera di consiglio, i giudici hanno confermato la sentenza di Ferrara che a febbraio 2017 aveva inflitto il carcere a vita ai due stranieri che uccisero Tartari insieme ad un terzo complice, Ivan Pajdek, processato con altro rito e condannato a 30 anni. Confermato anche l'isolamento, ridotto solo per Ruszo a due mesi dai 12 del primo grado. Ieri il giovane slovacco aveva accusato, tirandolo in ballo per questo assassinio, anche Norbert Feher-Igor Vaclavic, il killer di Budrio e Portomaggiore arrestato in Spagna a metà dicembre, che per un periodo fece parte della banda.