Centrodestra, Toti a Salvini: vorrei un partito-coalizione

askanews

Roma, (askanews) - "Quello che a me piacerebbe è cominciare a pensare a semplificare la vita politica di questo Paese e mantenere quella vocazione maggioritaria bipolare che ha sempre avuto la seconda Repubblica dalla discesa in campo di Berlusconi. Mi piacerebbe poter pensare come le grandi democrazie anglosassoni a un partito unito, a un partito-coalizione dove tutti i partiti si possano inserire con tutte le proprie anime. Se per arrivare a questo si deve passare anche da una federazione stretta che si dia delle regole più cogenti e coerenti per rimettere insieme il nostro centrodestra e candidarlo davvero alla guida del Paese, ben venga". Così il governatore della Liguria e consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti, ha commentato la proposta del leader della Lega Nord, Matteo Salvini.Da qui l'idea di un partito-coalizione. "All'interno dei laburisti inglesi - ha ricordato il governatore ligure - esistevano parlamentari blairiani e trotskisti all'interno dei repubblicani americani esiste Donald Trump ma esistono anche liberali della costa est, teocon e persone con sensibilità molto diverse, vale lo stesso per i democratici e i conservatori inglesi".