"Una tosta e capace di valorizzare chi ha talento. Vi racconto mia moglie alla guida della Fiom"

Il giornalista Fabio Venditti racconta in modo inedito Francesca Re David, che succede a Landini alla testa del sindacato

Francesca Re David, segretaria generale della Fiom
Francesca Re David, segretaria generale della Fiom
Redazione Tiscali

C'è molto da fare sul fronte delle pari opportunità e del giusto rispetto femminile in Italia. Cominciare dal riconoscimento delle capacità è un ottimo inizio. Come ha fatto su Facebook il giornalista Fabio Venditti, marito della nuova segretaria generale Fiom, Francesca Re David. Sulla sua pagina Facebook, Venditti scrive: "Ragionavo sull'esperienza fatta nei giorni scorsi all'Assemblea generale della FIOM e c'è una cosa che colpisce profondamente: la forza del senso di appartenenza, l'orgoglio di comunità. Quando è stato comunicato l'esito del voto, c'è stata una standing ovation commovente e interminabile. Stessa cosa dopo il saluto di Landini. Poi tutti i 260 delegati, ma proprio tutti, si sono messi in fila per salire sul palco e salutare di persona, uno a uno, sia Francesca che Landini".

Un vero leader è chi si preoccupa degli altri

"La nuova Segretaria generale è stata presentata dai giornali come una tosta. Lo è. Ma tra le tantissime cose che ho letto su Fb, ho trovato particolarmente azzeccati i riferimenti alla sua capacità di valorizzare chi lavora con lei, di ascoltare e di condividere le responsabilità. Vero: Francesca è proprio così. Questo è un vero leader. Una delle sue doti più belle consiste proprio nel sincero preoccuparsi sempre degli altri, le viene naturale. Lo fa in famiglia e lo fa in tutti gli aspetti della sua vita di relazione. Poi pratica la bigamia, perché ha sposato sia me che la Fiom. Ma questo, per l'amore che suscita un'organizzazione del genere, è proprio inevitabile".