Di Maio e Salvini guardino a Laives, il paese trentino dove Lega e M5S governano assieme

Diciottomila abitanti e nessun disoccupato: dal 2015 un esperimento politico sta dando risultati "soddisfacenti"

Di Maio e Salvini guardino a Laives, il paese trentino dove Lega e M5S governano assieme
TiscaliNews

Il futuro governo italiano sta già in un paesino del Trentino Alto Adige che si chiama Laives? E' qui che Matteo Salvini, primo partito della coalizione di Centrodestra, e Luigi di Maio vedono specchiato il possibile futuro politico italiano. Tra l'altro con successo e soddisfazione della coalizione e degli stessi cittadini. Diciottomila abitanti alle porte di bolzano, Laives dal 2015 è amministrato da una giunta che comprende Lega e M5Stelle. I risultati? Ottimi, sembra, stando a quanto documentano diversi servizi giornalistici. 

Come è andata che i due partiti si siano trovati a dover trovare una quadra? Il sistema proporzionale vigente nella legge elettorale del Trentino Alto Adige, induce, se non si raggiunge la maggioranza assoluta, a cercare alleanze. E questo è successo. Un esperimento che trova il favore dei cittadini di cui si fa garante il sindaco Christian Bianchi: "Mi sentivo di accettare a abbiamo fatto un lavoro serio. Ci stiamo impegnando affinché tutto funzioni: viabilità, scuole e riqualificazione di ambienti pubblici". 

Per formare la giunta, è servita una grande coalizione che va dalla Lega all'Svp con l'appoggio esterno del M5Stelle che garantisce il lavoro della giunta attraverso il voto di due consiglieri. "Ci si è accordati su 14 punti programmatici, di cui 12 già perfezionati", spiega il primo cittadino. "Abbiamo coinvolto le segreterie e messo le cose in chiaro così da evitare problemi". L'appoggio dei Cinquestelle è stato determinante. "Senza i loro voti - spiega il sindaco - non avremmo fatto la giunta e saremmo dovuti tornare a elezioni". 

Che cosa hanno fatto insieme Lega e M5S? Sulla Stampa il primno cittadino assicurta che sono state rifatte la piazza e le scuole, sistemate le piste ciclabili, trovato una linea comune su immigrati e sicurezza e sulla riduzione dei costi della politica. Tanto che "a livellom locale siamo diventati un punto di riferimento della politica".

Con i doverosi distinguo - a Laives la disoccupazione è praticamente inesistente e i profughi ospitati sono tutti impiegati -, quindi, forse è qui che Di Maio e Salvini devon o gettare un occhio nel caso in cui l'impossibilità di formare un governo di altro genere li spinga ad allearsi.