Di Maio: Mattarella non firmi Rosatellum, è legge vergognosa

Di Maio: Mattarella non firmi Rosatellum, è legge vergognosa
di Askanews

Roma, 12 ott. (askanews) - "Chiederemo pacificamente davanti al Quirinale che il presidente Mattarella non firmi questa legge vergognosa". Lo ha detto Luigi Di Maio, candidato premier M5s, in piazza a Montecitorio dopo l'approvazione del Rosatellum.Dopo ore di attesa, in piazza la delusione. Beppe Grillo non si è fatto vedere in piazza a Montecitorio dove per tutto il pomeriggio fino al voto finale gli attivisti m5s hanno manifestato contro il Rosatellum bis. Annuciato ufficialmente con un post sul blog e anche dalla senatrice Paola Taverna dal palco, alla fine il comico genovese ha infranto la promessa ed è restato all'hotel Forum. Una decisione maturata col passare delle ore, di cui stampa e attivisti hanno preso atto soltanto dopo l'ok dell'aula alla legge elettorale, quando i manifestanti che strenuamente hanno presidiato fino alle 21 Montecitorio si sono visti arrivare sul palco i deputati pentastellati: Alessandro Di Battista, Danilo Toninelli, Roberto Fico, Andrea Cecconi e Luigi Di Maio hanno preso la parola per promettere che la mobilitazione continuerà nelle prossime settimane.