Nuove analisi: "Pertusillo inquinato". Ma l'Arbap smentisce ancora

Tiscali

Dopo lo strano fenomeno che aveva visto il lago chiazzarsi di nero, erano state condotte delle prime analisi che escludevano l'inquinamento da petrolio. Dagli Accertamenti dell' Arpab, l'Agenzia dell'ambiente per la Basilicata, era emersa la presenza di "alghe affioranti". Ora gli ambientalisti diffondono nuove analisi da parte di un laboratorio di analisi privato che evidenziano il livello fuori norma degli indicatori del consumo di ossigeno che misurano l'inquinamento da materiale organico biodegradabile (Bod). Ma l'Agenzia per l'ambiente della Basilicata rassicura: nessun impatto sulla potabilità. Dello stesso parere i responsabili dell'Acquedotto pugliese, principale fruitore delle acque del Pertusillo.