L’8 marzo delle lavoratrici D&G, licenziate dalla multinazionale del lusso. “Tutte al lavoro. #nonunadimeno”

Tiscali

Dolce&Gabbana apre una procedura di licenziamento contro quattro lavoratrici ex impiegate nel punto vendita di Fiumicino andato in fumo nel rogo di due anni fa, ma loro non ci stanno e improvvisano un sit in di protesta davanti a una delle Boutiques del grande marchio del lusso a Piazza di Spagna. Francesco Iacovone, dell’Unione Sindacale di Base, spiega: “La lotta contro la discriminazione sulle donne passa anche dalla difesa del posto di lavoro: per questo andremo avanti. Vogliamo dare all’8 marzo un significato concreto. Tutte al lavoro, #nonunadimeno”.