Batterio intestinale potrebbe diventare una terapia per la sclerosi multipla

Codice da incorporare:
di Adnkronos

Un batterio presente nel nostro intestino, potrebbe diventare una terapia per la sclerosi multipla e altre malattie autoimmuni. Lo hanno scoperto ricercatori statunitensi. L'equipe ha testato campioni di flora intestinale prelevati da pazienti, su topi fatti ammalare di sclerosi multipla. Delle tre specie di microbi analizzate, la Prevotella histicola è riuscita a sopprimere la malattia nei roditori.