Liceo Bertolucci, la Scuola 2.0 di Parma: "L'innovazione digitale è la nostra filosofia"

Lezioni organizzate dagli studenti tramite programmi condivisi in rete, classi con lavagne multimediali e una stampante 3D. Il Bertolucci è una delle poche scuole italiane 2.0 che dal 2008 continua ad investire nel digitale in classe

Codice da incorporare:
di Beppe Facchini

Parma 17.2.2015 (Beppe Facchini) -  Una scuola a misura di studente e di touch screen. Una scuola digitale, che da anni ha deciso di puntare tutto sull’innovazione tecnologica e sul coinvolgimento sempre maggiore dei ragazzi. Al Liceo Scientifico-Musicale-Sportivo “Attilio Bertolucci” di Parma, il futuro è già iniziato da tempo.

Le lezioni, infatti, si tengono dal 2008 con l’ausilio di lavagne multimediali presenti in ogni classe, così come l’accesso a internet, mentre i compiti si assegnano per email e i lavori di gruppi si gestiscono in cloud (tutti, docenti e studenti, hanno il proprio indirizzo di posta elettronica scolastico) attraverso piattaforme condivise. Tra le mura scolastiche l’apprendimento si basa sui principi del “Learning Everywhere”, cioè con la possibilità data a chiunque di utilizzare qualsiasi dispositivo, ovunque si trovi, per non smettere mai di imparare, e della “Peer Education”, con le lezioni preparate dagli stessi studenti, che ne diventano protagonisti in classe, sotto la collaborativa regia dei prof.

Sul web, inoltre, ci sono spazi condivisi dove discutere sugli argomenti da affrontare in classe, confezionando ogni genere di materiale utile per farlo, dai Power Point in su. Tutte le iniziative sono autorizzate dalla presidenza solo se richieste tramite Google Calendar e dove c’era una vecchia aula, oggi c’è il Red Point: un luogo dove collegare il proprio pc e navigare in rete. O realizzare video o, ancora, confrontarsi con altri ragazzi per mettere in piedi progetti a volontà. Una sorta di mini-coworking, insomma. 

Ma non è finita. Il liceo del capoluogo parmense - dove le aule di informatica sì, ci sono ancora, ma in pratica ogni classe è diventata davvero un piccolo laboratorio dove tutto è possibile - dispone anche di 25 tablet, un “carrello” di Macintosh e addirittura, grazie alla consulenza degli esperti del FabLab locale, una stampante 3D.

“Rappresenta una sfida, ogni professore sta lavorando ai suoi possibili utilizzi per la didattica” spiega la docente di Italiano e Latino, Silvia Fontana, collaboratrice dell’illuminato dirigente scolastico del Bertolucci, Aluisi Tosolini, e referente per la formazione alle nuove tecnologie nella didattica del liceo. Un liceo diventato punto di riferimento per altre scuole della provincia (e non solo) e che rientra nella rete di istituti riconosciuti come Scuole 2.0 dal Miur (in Emilia Romagna ce ne sono appena sei). 

“Siamo diventati un polo formativo per tutto il territorio parmense” continua la prof.ssa Fontana, raccontando, inoltre, che “per noi l’innovazione digitale è intesa come filosofia”. Filosofia di insegnamento e apprendimento, passando anche per la realizzazione di e-book, blog, pagine di discussione su Facebook, un giornale online e cartaceo, applicazioni per lo smartphone e tutto quello che appartiene ai nativi digitali che oggi popolano la scuole italiane.

“I ragazzi si sentono protagonisti, preparano lezioni e mappe concettuali, imparano e condividono. Tutto è in rete, tutti guardano cosa fanno gli altri. E così c’è anche quel pizzico di sana competizione che non guasta” prosegue la docente del liceo parmigiano dove il latino si tocca davvero con mano e le conoscenze classiche di una scuola all’avanguardia trovano spazio nell’indelebile memora del web.

Esattamente come i tanti progetti portati avanti con successo dai ragazzi del Bertolucci. “Book Trailer”, concorso vincente per video da due minuti in grado di avvicinare in modo originale i giovani alla lettura, o “La città invisibile”, con gli studenti-reporter che raccontano il mondo del volontariato parmigiano e imparano a diventare cittadini responsabili, sono soltanto due bellissimi esempi. 

Abbiamo parlato di:

Liceo Attilio Bertolucci: Website - FacebookTwitterVimeoYoutube

Miur: WebsiteFacebookTwitter

Regione Emilia Romagna: Website Facebook Twitter YouTube Linkedin