Genova, i 20 anni di Marea si celebrano con una mostra

Un'esposizione dedicata alla storica rivista femminista e 10 giorni di eventi ed incontri analizzano il percorso della pubblicazione nata nel 1994

Genova, i 20 anni di Marea si celebrano con una mostra
di Fps Media

Genova, 17.3.2015 (FpS Media). Una storia lunga 20 anni, fatta di sfide, riflessioni, innovazione e nessun timore nel proclamarsi femministe. La storica rivista Marea, nata nel 1994, celebra quest'importante anniversario con un'esposizione genovese e 10 giorni, dal 18 al 28 marzo 2015, ricchi di eventi che in città andranno a comporre il calendario di "Venti - Vent'anni della rivista Marea".

La mostra principale si inaugura a Palazzo Ducale il 18 marzo e illustra la storia del giornale: un percorso nel quale sarà possibile osservare i numeri della rivista, i prodotti editoriali audio e video pubblicati, i manifesti e locandine a testimoniare le iniziative promosse e alle quali Marea ha partecipato; e una sua parte importante l'avrà anche la radio web www.radiodelledonne.org, con le interviste e le registrazioni degli eventi più significativi, oltre all’attività di formazione seminariale effettuata ad “Altradimora”, il centro di formazione e di incontri attivo dal 2008.

Attorno a questo principale centro di gravità delle celebrazioni si articolerà un fitto calendario di eventi con importanti ospiti internazionali. Apriranno il 18 marzo l'eurodeputata Soraya Post, la scrittrice Lorella Zanardo e la direttrice di “Marea” Monica Lanfranco con un dialogo pubblico su “Come cambiare il mondo senza prendere il potere”. Il giorno dopo tocca a Lidia Menapace sul tema “L'Italia non è un Paese per donne?”. Venerdì 20 spazio al teatro al Circolo Zenzero con lo spettacolo della Compagnia Interezza “Donne che corrono senza lupi”.

Il 21 marzo il programma prosegue con un seminario sulle molestie sessuali per strada organizzato da Hollaback Italia. Lunedì 23 si entra nel campo dello sport con scrittrici, allenatrici e atlete che si confronteranno nel dibattito “Non fa per te! Tavola rotonda sugli stereotipi sessisti nello sport”. Mercoledì 25 e giovedì 26 due pomeriggi con “Femminista a chi? Letture pubbliche e collettive da Marea e da testi femministi, con video e musica". Si chiude sabato 28 con la tavola rotonda “Freedom, equality, secularism - Libertà, uguaglianza, laicità”, con ospiti di rilievo come Maryam Namazie (iraniana fondatrice di “One law for all”), Inna Shevchenco (leader di “Femen”), Nadia El Fani (regista tunisina), Marieme Helie Lucas (sociologa algerina fondatrice della rete “Wluml”) e Monica Lanfranco.


Abbiamo parlato di:

Marea WebsiteFacebook - Twitter

Palazzo Ducale WebsiteFacebook - Twitter