Tiscali Notizie
Articoli correlati

Lotta Twitter tra ambasciata Usa e Fratelli musulmani su film Maometto

LaPresse
Il Cairo (Egitto), 13 set. (LaPresse/AP) - Scontro all'ultimo tweet tra ambasciata statunitense al Cairo e Fratelli musulmani riguardo al contestato film su Maometto che ha provocato proteste nel mondo arabo, a partire appunto dall'Egitto. Lo scambio sarcastico di battute è iniziato con un messaggio di Ikhwanweb, pagina del gruppo islamico, che ha ritwittato un commento in inglese del numero 2 del movimento, Khairat el-Shater. "Siamo sollevati dal fatto che nessun membro dello staff dell'ambasciata Usa al Cairo sia ferito e speriamo che le relazioni tra Usa ed Egitto sosterranno la turbolenza degli eventi di martedì sera". Al tweet è seguita la risposta secca del ufficio diplomatico egiziano: "Grazie. Comunque, avete controllato i vostri commenti in arabo? Speriamo sappiate che leggiamo anche quelli". L'ambasciata ha fatto riferimento ad alcuni tweet considerati ambigui e rivolti a scatenare proteste contro il film. "Ci rendiamo conto che siete sotto molto stress", ha poi ribattuto Ikhwanweb, "ma sarebbe molto più utile se ci indicaste esattamente qual è il commento in arabo che vi preoccupa".
Un utente del social network, Abdelrahman Ghareeb, si è inserito nella discussione, scrivendo: "Ragazzi, ragazzi, basta! Parlatene fuori per favore". Dopo le violenze di martedì sera, i Fratelli hanno pubblicato messaggi in arabo e inglese definendo inaccettabili i comportamenti dei dimostranti che si sono arrampicati sulle mura dell'ambasciata. Allo stesso tempo, il gruppo ha sottolineato che gli egiziani hanno il diritto di manifestare pacificamente contro il contenuto del film, che dipinge Maometto come donnaiolo e imbroglione. I Fratelli hanno poi invitato gli Stati Uniti a bloccare ogni trasmissione del video.
13 settembre 2012
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
  

Segui Tiscali su:

© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali