Tiscali Notizie
Articoli correlati

Usa, ingoia coltello per dimostrare che non è più bulimica: operata d'urgenza

Adnkronos
Roma, 2 ago. (Adnkronos Salute) - Cercava di dimostrare agli amici di non avere più il riflesso faringeo che le provocava i conati, ai tempi in cui soffriva di bulimia. E, per farlo, una donna americana di 30 anni si è infilata un coltello in gola.
Complice un'improvvisa e inattesa risata, l'utensile a un certo punto le è sfuggito di mano ed è scivolato giù, infilandosi nell'esofago della donna e causandole un forte dolore e un'emorragia che l'hanno spinta a correre al pronto soccorso.
A raccontare la vicenda sul 'New England Journal of Medicine' sono gli stessi medici che hanno assistito la malcapitata: Alda Venado e Sarah Prebil dell'Emory University School of Medicine di Atlanta.
Le radiografie eseguite in pronto soccorso hanno rivelato la presenza del coltello, localizzato nell'esofago distale. Per fortuna non si erano prodotti danni allo stomaco o agli organi interni, così la donna è stata sottoposta a una esofagogastroduodenoscopia d'urgenza con laparotomia per rimuovere l'oggetto. E la paziente ha potuto riprendere a mangiare senza complicazioni.
Ma la storia non finisce qui: il marito in seguito ha rivelato che quattro anni prima la donna aveva ingoiato un coltello, cosa che aveva richiesto una rimozione chirurgica con laparotomia esplorativa. Così, alla paziente è stato raccomandato un consulto con uno psichiatra e in seguito la donna è stata trasferita all'unità di psichiatria.
02 agosto 2012
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
  

Segui Tiscali su:

© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali