Tiscali Notizie
Articoli correlati

Militanti Casapound schiaffeggiano Rossi, direttore 'Futurista'

TMNews
Roma, 14 lug. (TMNews) - Alcuni militanti di Casapound nella notte, attorno all'1.30, hanno aggredito a Viterbo il direttore del quotidiano online "Il Futurista" Filippo Rossi, che è anche l'ideatore del festival 'Caffeina Cultura', il festival letterario che si sta svolgendo proprio in questi giorni nella cittadina medievale laziale. Rossi è stato trasportato in ospedale per accertamenti: fortunatamente per lui niente di grave, solo pochi giorni di prognosi per alcune contusioni al volto. Il leader di Casapound, Gianluca Iannone, in una nota precisa che non si è trattato affatto di una "aggressione" ma di una "discussione tra vecchi amici che amici non sono più, in cui la ricerca di un chiarimento verbale è finita in un gesto di marinettiana memoria".
"Quante storie per uno schiaffone futurista - spiega Iannone - Da Filippo Rossi, che si ispira a coloro che volevano esaltare 'l'insonnia febbrile, il passo di corsa, il salto mortale, lo schiaffo e il pugno', non ce lo saremmo aspettato". Per Iannone si è dunque trattato di uno 'schiaffo' "come quello di Umberto Boccioni a Ardengo Soffici, che il direttore de 'Il Futurista' dovrebbe conoscere bene, niente di più, altro che spedizione punitiva" e il gesto compiuto ieri a Viterbo sarebbe arrivato "dopo che Rossi, che più volte è venuto a CasaPound a parlare, ha ripetutamente diffamato il nostro movimento in maniera del tutto pretestuosa. Uno schiaffone può far male, ma un occhio nero passa in fretta. A Rossi voglio dire - conclude Iannone - che altrettanto male possono fare la penna e le parole, ma gli effetti delle ingiurie durano più a lungo''.
Immediata la solidarietà del mondo politico a Filippo Rossi, in primis quella del presidente della Regione Lazio Renata Polverini che spiega: "Esprimo al direttore del Futurista, piena solidarietà, personale e dell'amministrazione regionale del Lazio, per la grave aggressione subita questa notte a Viterbo. Una violenza ingiustificabile, che va condannata senza se e senza ma". "La diversità di opinione e il libero confronto - aggiunge Polverini - sono pilastri irrinunciabili della nostra democrazia, a cui Filippo Rossi contribuisce anche con iniziative di cultura e di dibattito come Caffeina. E' inammissibile che ancora si debba assistere ad episodi come quello accaduto a Viterbo e che ci sia chi, col 'pugno', pensa di poter esprimere il proprio pensiero".
(Segue)
14 luglio 2012
Diventa fan di Tiscali su Facebook
 
 
  

Segui Tiscali su:

© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali