Usa, auto contro manifestanti antirazzisti in Virginia: feriti

Usa, auto contro manifestanti antirazzisti in Virginia: feriti
di Askanews

Roma, 12 ago. (askanews) - Che sarebbe stata una giornata ad altissima tensione per Charlottesville, la pittoresca città della Virginia, si sapeva. Ma quanto è accaduto oggi, dopo che la polizia ha disperso una temuta manifestazione di suprematisti e neonazisti Usa dopo scontri con militanti antirazzisti, rappresenta qualcosa di ben peggiore rispetto alle aspettative: un'auto si è scagliata contro un gruppo di dimostranti antirazzisti causando feriti.L'episodio è stato immediatamente rilanciato da molti testimoni attraverso i social network e i video postati mostrano abbastanza chiaramente la dinamica. Un'auto grigia si scaglia velocemente contro manifestanti antirazzisti, tamponando altre auto che andavano a passo d'uomo tra i dimostranti. Si vedono corpi di persone volare sui tettucci delle altre macchine. Poi la vettura fa rapidamente marcia indietro tra i manifestanti. Un testimone racconta che una donna che cercava di alzarsi è stata di nuovo investita. "E' stato volontario, l'ha fatto apposta a fare la marcia indietro", accusa un testimone, sostenendo che una decina di persone potrebbero essere ferite. La polizia, secondo la Cbs, parla di quattro feriti.Le violenze erano cominciate immediatamente, quando l'assembramento di suprematisti bianchi, tra i quali il Ku Klux Klan, e neonazisti è iniziato per protestare contro il progetto della città della Virginia di eliminare la statua di un generale confederato che sosteneva la schiavità. Molti dei dimostranti di estrema destra riuniti sotto lo slogan "Unite Right Rally" portavano le bandiere confederate.Dopo l'inizio degli scontri, il governatore democratico della Virginia Terry McAuliffe ha proclamato lo stato d'emergenza e la polizia ha ordinato lo scioglimento della manifestazione, il tutto nell'odore pungente dei gas lacrimogeni.Anche il presidente Usa Donald Trump è intervenuto con un tweet. "Noi TUTTI dobbiamo essere uniti & condannare tutto ciò che l'odio vuole. Non c'è spazio per questo tipo di violenza in America. Stiamo tutti uniti!", ha scritto Trump, non precisando se il suo tweet fosse contro la manifestazione suprematista o di condanna per gli scontri. In un secondo tweet ha espreso "tristezza" per gli avvenimenti a Charlottesville.(Con fonte Afp)