Segretario Onu: Myanmar fermi azioni militari contro Rohingya

Codice da incorporare:
di Askanews

New York (askanews) - Il segretario generale delle Nazioni unite Antonio Guterres ha lanciato un appello alle autorità del Myanmar affinché sospendano le operazioni contro i Rohingya,nello stato di Rakhine. "Io mi appello alle autorità di Myanmar affinché sospendano le attività militare e la violenza e ristabiliscano lo stato di diritto", ha detto in una conferenza stampa.Dopo aver descritto le notizie degli attacchi delle forze di sicurezza contro i civili come "completamente inaccettabili", a Guterres è stato chiesto se concordi col fatto che i Rohingyasiano oggetto di una pulizia etnica. "Quando un terzo della popolazione Rohingya - ha detto - è stata costretta a scappare dal paese, potete trovare una formula migliore per definirla?".Attaccata dalla comunità internazionale, la leader di fatto del Paese Aun San Suu Kyi ha annunciato che non parteciperà all'assemblea generale dell'Onu la prossima settimana e che terrà un discorso sulla questione Rohingya in patria.Dall'inizio delle persecuzioni, circa 380.000 musulmani Rohingya sono fuggiti verso e oltre il confine con il Bangladesh.