Mosca, rientrato l'allarme bomba

Mosca, rientrato l'allarme bomba
di Adnkronos

Mosca, 13 set. (AdnKronos) - Le minacce di bombe in luoghi pubblici di Mosca si stanno rivelando false, come in tutte le altre città della Russia interessate dalla catena di telefonate anonime in questi ultimi giorni, ha reso noto una fonte dei servizi di emergenza alla Tass. "Al momento sono state completate le perquisizioni in cinque siti in cui l'allarme non è stato confermato dai fatti", ha precisato la fonte. Ma le perquisizioni sono ancora in corso in diversi punti. Fra i siti minacciati, tre stazioni, due università, la Piazza rossa e i grandi magazzini Gum che vi si affacciano. Per effettuare i controlli 20mila persone sono state fatte uscire da grandi magazzini, stazioni ferroviarie e dalle aule di due università, in totale 30 siti diversi, Le stazioni evacuate sono state Leningradsky, Kazansky e Kievsky. L'allarme di oggi a Mosca segue giorni di emergenze dello stesso tipo in diverse altre città del paese, da Omsk domenica a Ryazan Celabynsk, Ufa, Stavropol, Kopeisk, Perm, Novosibirsk, Ekaterinburg, ha interessato il policlinico di Sechenov e la MGIMO, l'istituto per le relazioni internazionali del ministero degli esteri. "Controlliamo ogni chiamata. I servizi di emergenza sono stati mobilitati e vengono usati i cani anti esplosivo per cercare di localizzare le bombe", ha spiegato una fonte. Le telefonate di minaccia sono arrivate quasi simultaneamente e proseguono. "Potrebbe essere solo terrorismo telefonico e niente di più, ma bisogna controllare", ha aggiunto la fonte.