Libia, attaccati i siti petroliferi controllati da Haftar

Libia, attaccati i siti petroliferi controllati da Haftar
di Askanews

Tripoli, 14 giu. (askanews) - Gruppi armati hanno attaccato i siti petroliferi nell'Est della Libia, controllati dal generale Khalifa Haftar. Lo ha riferito una fonte militare alla France presse, precisando che l'attacco sarebbe stato lanciato dalle Brigate della difesa di Bengasi, sconfitte negli ultimi anni dagli uomini di Haftar.I media libici riferiscono invece di un attacco lanciato dagli uomini dalla cosiddetta Guardia degli impianti petroliferi di Ibrahim Jodran. In un video, Jodran ha dichiarato di aver lanciato un'operazione militare, a cui prendono parte anche "i figli della tribù Al-Magharba, della tribù Tebu, oltre ad altri della mezzaluna petrolifera", per strappare la regione agli uomini dell'Operazione Dignità di Haftar, definita "un'entita terroristica". Haftar ha assunto il controllo della regione nel 2016, strappandolo proprio a Jodran.Fonti locali hanno riferito di un deposito di greggio andato in fiamme a Ras Lanuf a causa degli scontri.(con fonte Afp)