Italia punta a migliori condizioni Libia

Italia punta a migliori condizioni Libia
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 14 NOV - "Sin dal primo momento l'Italia ha posto in tutte le sedi il problema delle condizioni umanitarie dei centri di accoglienza in Libia. Lo ha fatto d'intesa con l'Ue e sollecitando anche le agenzie Onu a operare e a lavorare in questa direzione in Libia. Sono mesi che chiediamo a tutti i player coinvolti di moltiplicare l'impegno e gli sforzi in Libia per assicurare condizioni accettabili e dignitose alle persone presenti nei centri di accoglienza". Lo si legge in una nota della Farnesina dopo la denuncia di stamattina dell'Alto commissario Onu per i diritti umani. "In questo senso l'Italia sta sostenendo, anche finanziariamente, l'iniziativa di Unhcr e Oim che stanno operando in Libia, pur sapendo che la Libia non ha mai ratificato la Convenzione di Ginevra. Si deve passare ora dalla denuncia e dalla consapevolezza a un'azione rapida, efficace, imprescindibile dalla parte dei diritti e della dignità delle persone, associando questo sforzo alla lotta per stroncare il traffico illegale di esseri umani".