Dreamer, Trump smentisce accordo con democratici

Dreamer, Trump smentisce accordo con democratici
di Adnkronos

Washington, 14 set. (AdnKronos/Washington Post) - Il presidente americano Donald Trump nega l'accordo con i democratici sui 'Dreamers' - i giovani senza permesso a rischio di espulsione dopo la cancellazione del Daca, l'ordine esecutivo per la loro protezione che era stato introdotto da Barack Obama - annunciato ieri dai leader democratici del Congresso, Nancy Pelosi e Charles Schumer. "Una sicurezza massiccia ai confini dovrà essere concordata in cambio del consenso. Sarà oggetto di voto", ha twittato Trump. Il presidente americano, in un altro tweet, ha aggiunto che il muro alla frontiera con il Messico "è già in via di costruzione, come rinnovamento delle barriere già esistenti e continuerà a esserlo". L'accordo di cui avevano parlato i democratici avrebbe consentito l'approvazione in tempi brevi, al Congresso, di un provvedimento per la protezione dall'espulsione di centinaia di migliaia di minori senza documenti interessati in cambio dell'appoggio, da parte dei democratici, al rafforzamento dei controlli alla frontiera, appoggio da cui sarebbe stato esclusa la costruzione del muro. L'accordo era stato raggiunto a una cena alla Casa Bianca con Trump, avevano reso noto l leader della minoranza a Camera e Senato che vi avevano preso parte. Il presidente ha discusso del problema nel corso di una cena alla Casa Bianca che ha riunito il leader democratici al Senato Charles Schumer, e alla Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi. Nel corso dell'incontro si è parlato anche di riforma fiscale, infrastrutture e commercio. In un comunicato, la Casa Bianca aveva definito l'incontro 'costruttivo' e espresso il desiderio dell'amministrazione di portare avanti questi colloqui con i leader delle due parti. Secondo fonti bene informate citate dal Washington Post, Trump ed i suoi interlocutori si erano accordati per procedere rapidamente in direzione di un provvedimento legislativo per tutelare i cosiddetti Dreamer. Per Schumer e Pelosi si era trattato di un "incontro molto produttivo". Una portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders, dal canto suo aveva confermato che si era discusso di Daca e sicurezza al confine precisando tuttavia che "certamente non è stato concordato" di escludere dal pacchetto i fondi per il muro al confine.