Difensore Croazia si scusa con Russia per slogan "Gloria a Ucraina"

Difensore Croazia si scusa con Russia per slogan 'Gloria a Ucraina'
di Askanews

Mosca, 12 lug. (askanews) - Il difensore della nazionale croata Domagoi Vida, fischiato senza pietà dal pubblico ogni volta che toccava palla con gli inglesi ieri sera, si è scusato con Mosca per aver pronunciato lo slogan nazionalista "Gloria all'Ucraina" dopo aver sconfitto la nazionale russa lo scorso sabato. Vida con il connazionale Ognen Vukojevic, ex compagno alla Dinamo Kiev, aveva registrato un video diventato virale in Russia.Il calciatore dopo la partita, si è fermato nella zona mista e ha detto ai giornalisti: "So di aver fatto un errore. Voglio scusarmi ancora una volta con il popolo russo. Non ci ho pensato e mi dispiace, questa è la vita. Dobbiamo imparare dagli errori", ha dichiarato l'atleta croato, pur sottolineando il suo amore per l'Ucraina e del desiderio di ringraziare i suoi amici per il supporto.Il video aveva provocato una reazione diplomatica della Russia, che ha invitato la FIFA a prendere provvedimenti. Vida era stato ammonito.