Caso Charlie, neurologo americano a Londra per valutare terapia

Caso Charlie, neurologo americano a Londra per valutare terapia
di Askanews

Roma, 17 lug. (askanews) - Le disperate condizioni del piccolo Charlie Gard, il bimbo britannico di 11 mesi affetto da una malattia genetica incurabile, saranno valutate oggi da un neurologo americano incaricato di verificare le possibilità date da una terapia sperimentale, con l'obiettivo di tenerlo in vita e migliorarne le disperate condizioni.Secondo i media britannici, il celebre neurologo Michio Hirano del Columbia University Medical Centre, parteciperà a una riunione al Great Ormond Street Hospital di Londra, dove con un team di medici discuterà le prospettive del caso. Hirano, 55 anni, è convinto che la terapia sperimentale da lui proposta possa dare a Charlie "tra l'11% e il 56% di possibilità di migliorare in modo significativo le sue condizioni".L'esperto statunitense è stato convocato in Gran Bretagna dopo che l'Alta corte di Londra ha chiesto e ottenuto informazioni sulle chance di una radicale modifica del quadro clinico del bimbo. Il Tribunale ha chiesto al neurologo di presentare "nuove prove riguardo il potenziale di cura per la problematica" del piccolo Charlie.I genitori, Chris e Connie Guard, hanno ingaggiato una durissima battaglia legale per ottenere il diritto di valutare vie alternative prima che la spina delle macchine che tengono in vita il loro figlio venga staccata. E la mamma ha anche ottenuto di presenziare all'odierno incontro tra medici.