Donna muore in spiaggia durante il decollo di un Boeing per lo spostamento d’aria

Codice da incorporare:
Redazione Tiscali

Una turista neozelandese di 57 anni è morta a Saint Martin nelle Antille Olandesi dopo essere stata sbattuta violentemente sulla sabbia dallo spostamento d’aria provocato da uno dei motori del Boeing 737 in decollo dallo scalo internazionale Princess Juliana. A dividere Maho Beach dall’aeroporto solo una recinzione, a cui i turisti rimangono aggrappati, durante la partenza degli aerei che passano vicissimi alle loro teste. Una specie di gioco, diventato una vera e propria attrazione turistica documentata da decine e decine di video in rete. Un’attrazione evidentemente molto pericolosa.

Lesioni letali
Secondo la ricostruzione della polizia al momento dell’incidente, la vittima si trovava proprio sulla recinzione. Forse anche lei, come centinaia di altri turisti, voleva provare il brivido di vedere decollo o atterraggio del gigante dei cieli così da vicino. Ma la potenza dei motori del jet l’ha scaraventata a terra provocandole lesioni letali. Inutili i soccorsi e la corsa nel vicino ospedale.