Welfare aziendale, Guidi (Confagricoltura): serve comunicazione

askanews

Roma, (askanews) - "Il welfare nelle aziende agricole parte proprio da quellecomunità che avevano la casa all'interno dell'azienda e che oggi nella sua naturale evoluzione sviluppano attività di tipo diverso, come quelle della fornitura di mezzi di trasporto, di asili, all'interno delle aziende, e di ospitalità anche di quelliche sono i nuovi lavoratori dell'agricoltura, cioè lavoratori extracomunitari, che hanno bisogno di una forte integrazione. Direi dunque che l'agricoltura è non solo pioniera ma è quella che più di tutti può insegnare come l'attività imprenditorialepossa essere coniugata con l'integrazione".A ribadirlo in occasione della presentazione del Welfare Index Pmi di Generali alla Luiss di Roma è il presidente di Confagricoltura, Marco Guidi."Guardando ai nuovi strumenti di cui abbiamo bisogno - aggiunge Guidi - sono strumenti di facilitazione per le imprese, sgravi fiscali, ma anche un'attività di comunicazione maggiore. Perchè ancora troviamo scarsa conoscenza degli strumenti che pure sono oggi a disposizione".