La nuova frontiera del gusto passa per "Terred'olio 2017"

La nuova frontiera del gusto passa per 'Terred'olio 2017'
di Askanews

Roma, 21 apr. (askanews) - Che vino abbinare al cibo? No.. Che cibo abbinare con all'olio!E' questa la nuova frontiera dell'enogastronomia, che fa sempre più proseliti, mentre il turismo diventa turismo del gusto e i nuovi viaggiatori cambiano pelle e si tramutano come in una metamorfosi in "food traveller": amanti della buona tavola, attenti ai nuovi dettami gourmet, che amano visitare le cantine e assaggiare l'olio, prelevato magari da una giara nell'antico frantoio dove è stato prodotto come succede ancora oggi giù al Sud.E' questo il pubblico preferito dal Maestrod'olio Fausto Borella, critico enogastronomico e volto noto di Alice Tv e Marcopolo Tv, che ha messo a punto un corso per sommelier dell'olio, e torna a Roma dal 10 al 30 maggio, con il suo libro guida "Terred'olio 2017": 252 degustazioni, 150 produttori. La guida si può acquistare in libreria, on line, ma anche in tutti i circuiti della grande distribuzione: Auchan, Carrefour, Esselunga, Coop, negli aeroporti d'Italia, e in tutti i negozi della catena Autogrill.La sua mission, una volta folgorato sulla via di Damasco dall'incontro magico con una delle figure centrali nella valorizzazione e nella diffusione del patrimonio enogastronomico italiano Luigi Veronelli, spiegare come si riconosce un olio extravergine d'oliva da uno "taroccato" e quindi educare il più possibile il consumatore ad entrare in questo "tunnel sensoriale" dove attraverso i corsi si riesce a scoprire un mondo nuovo fatto di oltre 50 oli in degustazione. L'approdo certo è quello del giusto abbinamento tra cibo vino e olio.Quella tra cibo e olio è una conversazione speciale, e Borella mentre in "Terred'olio 2017" traccia un percorso che abbraccia tutte le regioni d'Italia e ne svela le migliori produzioni, con l'olio extravergine ed i suoi profumi ammalianti, unici e ripetuti per le centinaia di cultivar italiane delle nostre migliori aziende, con i corsi realizzati dall'Accademia Maestrod'olio di cui è fondatore e (www.maestrodolio.it) che ha sede a Lucca (www.extralucca.it), gli allievi possono imparare a riconoscere i pregi dell'olio extravergine di qualità, abbinandoli ai piatti preparati durante le lezioni.