La Corea del Nord affonda Piazza Affari che cede l'1,51%

La Corea del Nord affonda Piazza Affari che cede l'1,51%
di Askanews

Roma, 11 ago. (askanews) - Chiusura in netto ribasso per Piazza Affari, in scia alle altre borse europee, a causa delle tensioni geopolitiche provocate dalla Corea del Nord che minaccia di attaccare l'avamposto degli Stati Uniti a Guam. L'Ftse Mib ha ceduto l'1,51%, a 21.354 punti. Lo spread ha chiuso in lieve aumento a quota 164 punti.Sul listino, cali accentuati per Saipem che cede il 3,14%, seguita da Ferrari, in calo del 2,89%. Male anche Ubi Banca (-2,74%) ed Exor (-2,72%). Nessun titolo in rialzo.