Countdown Alitalia: le offerte

Countdown Alitalia: le offerte
di Adnkronos

Roma, 12 ott. (AdnKronos) - Conto alla rovescia per la presentazione delle offerte vincolanti per Alitalia. Si avvicina, infatti, a grandi passi la deadline del 16 ottobre quando, entro le 18, i potenziali acquirenti della compagnia dovranno presentare la propria proposta presso lo studio del notaio Atlante di Roma. Una scadenza che arriva in una fase di particolare effervescenza viste le grandi manovre in atto nello scenario del trasporto aereo europeo: proprio oggi, infatti, Lufthansa ha annunciato ufficialmente l'acquisizione di Air Berlin e, al tempo stesso, ha confermato l'interesse per una "nuova" Alitalia. "Alitalia per come esiste oggi non è in discussione. Ma se ci fosse l’opportunità di creare una nuova Alitalia, allora Lufthansa sarebbe la prima compagnia europea interessata", ha dichiarato il numero uno del colosso tedesco Carsten Spohr. Parole che, se pur sempre misurate e centellinate, suonano ora più esplicite rispetto al silenzio e ai vaghi segnali finora giunti dalla Germania. E Lufthansa, del resto, è stata sempre indicata tra i principali protagonisti della gara per l'acquisto di Alitalia tra i 13 pretendenti che hanno presentato a metà settembre la manifestazione di interesse. Dopo la retromarcia di Ryanair, i riflettori si sono puntati ancora di più sulle mosse che farà Lufthansa ma anche su quelle di EasyJet, anch'essa peraltro impegnata sul doppio fronte Alitalia- Air Berlin. Secondo i rumors circolati in queste settimane, le due aviolinee sarebbero interessate al lotto aviation. Tra i nomi circolati c'erano anche quelli di altri big del settore come Delta e British Airways e Etihad ma anche fondi di private equity, come Elliot, Indigo Capital e Cerberus. Per il settore dell'handling si è invece parlato di tre candidati: Airport handling, Airport service e Alisud. Intanto, oggi Leonardo&Co -Houlinhan Lokey, società incaricata per la valutazion e degli asset di Alitalia ha precisato, in riferimento ad alcune indiscrezione di stampa, che "non sono state fornite indicazioni in merito alla valutazione della società non essendo ancora completato il processo di valutazione". Sul piano operativo, Alitalia è pronta per i nuovi voli verso India e Maldive con l'orario invernale e, intanto, per l'estate 2018 guarda a nuove destinazioni di lungo raggio. Una conferma arrivata oggi al Ttg di Rimini. I nuovi voli per Delhi (India) e Malé (Maldive), il proseguimento della tratta Roma-Los Angeles e l’incremento dei collegamenti Roma-San Paolo nei mesi invernali, oltre alla conferma di tutti i voli di lungo raggio lanciati negli ultimi due anni (Seul, Santiago del Cile, Città del Messico, Pechino e L’Avana) dimostrano, sottolinea l'aviolinea, la forte proiezione di Alitalia verso lo sviluppo dell’offerta intercontinentale. Offerta che la compagnia intende rafforzare ulteriormente la prossima estate. Se aumenta la suspence per la gara di Alitalia, per Air Berlin, la seconda compagnia tedesca in stato di insolvenza dallo scorso agosto, il caso è, invece, in buona parte risolto. In una gara dove erano in gioco 8.500 lavoratori e 140 velivoli, Lufthansa, ha annunciato il numero uno Spohr, ha optato per l'acquisizione di 81 aeromobili e 3mila persone. Nei giorni scorsi Air Berlin aveva annunciato che i propri aerei sarebbero rimasti a terra dal 28 ottobre prossimo e, in una lettera, aveva invitato i propri dipendenti a cercare un'occupazione alternativa. L’intesa è del valore di 210 milioni e include la compagnia aerea turistica Niki, il suo partner regionale LG Walter e ulteriori 20 aerei, oltre a quelli di queste due compagnie. Il piano è quello di investire complessivamente 1,5 miliardi di euro. "Oggi vedremo porre una pietra miliare nella storia di Lufthansa e AirBerlin", ha detto Spohr. Con l'ingresso di Lufthansa, Air Berlin, ha fatto sapere la compagnia, sarà ora in grado di ripagare i 150 milioni di prestito ponte erogato dal Governo tedesco che le aveva consentito di continuare a volare dopo la dichiarazione di insolvenza. Dall'Unione Europea è arrivata luce verde all'operazione mentre intanto EasyJet sta negoziando con Air Berlin per la possibile acquisizione di 20-30 aerei.