Identità dei debitori Mps, per alcuni la commissione di inchiesta sarà un flop. Ma intanto spuntano altri nomi illustri

Secondo Libero nell'elenco ci sarebbe anche la vecchia Alitalia. Il Sole 24 ore ricostruisce le operazioni in Campania e nel mondo del calcio

Identità dei debitori Mps, per alcuni la commissione di inchiesta sarà un flop. Ma intanto spuntano altri nomi illustri
di Michael Pontrelli   -   Twitter: @micpontrelli

Il Parlamento ha dato il via libera alla commissione di inchiesta sul settore bancario che dovrebbe portare alla luce i nomi dei debitori insolventi che hanno affossato Monte de Paschi di Siena ma non tutti credono che questo avverrà. Secondo il noto giornalista economico di Libero, Franco Bechis "ora è praticamente ufficiale, l’elenco dei grandi gruppi che hanno preso i soldi da Mps e non li hanno restituiti non verrà pubblicato”.

Manca la volontà politica di voler fare luce sui nomi 

Per Bechis un commissione di inchiesta su tutte le banche “non potrà  vedere i natali prima della fine della prossima estate ed eventualmente non sarà in grado di arrivare a qualche conclusione nemmeno con la fine naturale della legislatura”. Secondo il giornalista manca la volontà politica di fare veramente luce sulla vicenda.

Partiti già divisi su contenuti della commissione di inchiesta 

A sollevare dubbi e anche la Repubblica. Carmelo Lopapa sottolinea nell’apertura del suo pezzo che “sull’urgenza sono tutti d’accordo ma sui poteri di indagine, su chi bisognerà indagare e su chi dovrà presiederla i partiti già litigano”.

Stampa italiana al lavoro per far emergere identità dei debitori 

Tuttavia seppur con grande fatica una parziale ricostruzione di quanto accaduto alcuni dei grandi giornali italiani la stanno facendo. Dall’analisi delle carte esistenti dei finanziamenti concessi da Mps stanno infatti emergendo i nomi di chi non ha onorato le scadenze o ha trasformato il debito in quote di capitale detenuto dalla banca senese.

Libero ipotizza la presenza nell'elenco della vecchia Alitalia 

I nomi sono tanti, la maggior parte sconosciuto al grande pubblico. Ma non mancano anche le aziende celebri conosciute da tutti come per esempio Sorgenia di Carlo De Benedetti la cui presenza nell’elenco è stata ipotizzata anche ieri dal Sole 24 Ore. Ma la lista continua ad allungarsi. Oggi su Libero è sempre Franco Bechis a rivelare che tra i debitori illustri ci sarebbe anche la vecchia Alitalia.

Il Sole 24 Ore ricostruisce operazioni in Campania e nel mondo del calcio 

Sul Sole 24 Ore, Carlo Festa e Fabio Pavesi fanno luce invece sulle operazioni condotte da Mps in Campania dove "a metà degli anni 2000 sarebbero stati concessi prestiti ad aziende locali, in particolare agli armatori navali, per un importo superiore al miliardo di euro. Il valore di questi crediti oggi si aggirerebbe sui 200, 300 milioni di euro". I due giornalisti raccontano poi dell’impatto avuto su Mps dallo sport nazionale, il calcio. Secondo la loro ricosruzione "la più antica banca del mondo si ritroverebbe sul gobbone il fallimento dell’Ac Siena Calcio".