L'incredibile violenza del branco: ragazzino quindicenne pestato da 15 persone, pesantissime le conseguenze

E' accaduto venerdì all'esterno della metropolitana di Chiaiano, alla periferia di Napoli. Il questore: "Assurda violenza"

Auto polizia
Auto polizia
Redazione Tiscali

Ennesimo episodio di violenza da parte di baby gang a Napoli: un ragazzo di 15 anni, residente a Melito, è stato aggredito e picchiato da un gruppo di una quindicina di giovanissimi. E' accaduto venerdì all'esterno della metropolitana di Chiaiano, alla periferia del capoluogo. La vittima era in compagnia di due cugini.

Il questore: "Assurda violenza"

Parla di "assurda e immotivata violenza aggressiva di un branco" il questore di Napoli, Antonio De Iesu.  "Stiamo sul pezzo - assicura - da ieri sera si stanno estrapolando immagini e ricostruendo i fatti. Abbiamo elementi investigativi su cui orientare le indagini". Chiama in causa il contesto ambientale ma anche l'assenza di collaborazione dei cittadini: "Anche questa volta nessuno ci ha chiamato per raccontarci quanto successo".

L'esterno della stazione della metropolitana di Chiaiano, dove si è consumato l'episodio di violenza

Asportata la milza

Il 15enne è stato operato: gli è stata asportata la milza. Intanto sono in corso indagini a tappeto per identificare i circa 15 ragazzini che ieri lo hanno picchiato. Gli agenti della Polizia di Stato, oltre a visionare le immagini delle telecamere di videosorveglianza, potrebbero presto sentire la vittima del pestaggio.

Da quanto al momento ricostruito, il 15enne con i due cugini, si stavano recando a Qualiano per incontrare altri amici quando il branco è entrato in azione. I cugini sono riusciti a scappare, mentre il 15enne è rimasto in balia della violenza. Quando tutto è finito, il ragazzino è riuscito a ritornare a casa, a Melito (Napoli), ma il dolore era forte così uno zio lo ha accompagnato all'ospedale di Giugliano. Lì i medici hanno riscontrato il danno alla milza. Escluso che dietro il pestaggio possa esserci una rapina